martedì 11 settembre 2012

Fidel Castro ammette dimesso da capo del Partito Comunista 5 anni fa


Lungo il bastione di miglia defiance comunisti puri provenienti dagli Stati Uniti, Fidel Castro ha recentemente ammesso di aver fatto un passo giù come il capo del partito cinque anni fa. Castro ha portato il partito a Cuba sine 1965, quando una rivoluzione violenta ed estrema derubato proprietari terrieri privati ​​delle loro proprietà e ridistribuito, apparentemente, alle masse, ma, più precisamente, a Castro ei suoi compari. L'ammissione di Castro è di recente la prima volta il 84-year-old ha mai ammesso che egli non è più il capo del partito, anche se è stato ovviamente un po 'di tempo da quando ha ricoperto tale posto.

L'ammissione pone anche la domanda su quanta Fidel continua ad esercitare il controllo su Cuba, così come quanta libertà il fratello, Raul Castro, ha nella gestione del paese. Celebre Tomas Bilbao, direttore esecutivo del no-profit Cuba Study Group, "Penso che sia importante, perché se non altro il suo Fidel Castro invia un chiaro messaggio che suo fratello è a capo del paese. Hes l'impostazione della terra in vista del congresso del partito che vi sia una transizione morbida ".

Fidel ha ammesso le sue dimissioni in una lettera che scrisse nel 2006, quando per la prima si è ammalato, sottolineando: "Mi sono dimesso senza esitazioni dal mio stato e posizioni politiche, tra cui primo segretario del partito, e non ho mai cercato di esercitare i ruoli di nuovo. " Notato un residente all'Avana l'ammissione, "La sua Nessuno incredibile. Ci posso credere. Ho sempre pensato che fosse ancora in carica. Non ha mai detto di aver rassegnato le dimissioni."

Nessun commento:

Posta un commento